Tag Palazzo Albergati

day-and-night-Esher-e1426943425855.jpg

Il mondo delle architetture impossibili di Escher

“Il disegno è illusione: suggerisce tre dimensioni sebbene sulla carta ce ne siano solo due.”

M.C.Escher

Approfittando della mostra che si sta svolgendo proprio in questi giorni a Bologna e che durerà fino al 19 Luglio 2015, vogliamo parlarvi di un visionario artista olandese, l’artista delle architetture impossibili!

Nato il 17 giugno del 1898 a Leeuwarden, il suo nome completo, dal suono arcano come certe sue opere, è Maurits Cornelis Escher.

Pesci, ranocchi, granchi, lucertole, farfalle, draghi e leoni: sono quaranta le “specie” inventate da Escher, usate come tasselli, per ricoprire il piano e realizzare disegni periodici, secondo le regole delle trasformazioni geometriche, con rotazioni, riflessioni, traslazioni e simmetrie. In realtà, dietro i suoi lavori, c’è un grande studio matematico. I vari percorsi che Escher ha seguito per arrivare alla comprensione delle regole di costruzione dei suoi disegni, sono raccolti in una serie di quaderni fitti di appunti, semplici quaderni di scuola i cui quadretti lo aiutano a tracciare le griglie dei tasselli elementari delle sue figure.

read more